FERROVIE NON DIMENTICATE: il Circolo Legambiente Petilia sulla tratta Crotone-Petilia


“In bici, a piedi, lungo la ex ferrovia Crotone – Petilia Policastro alla scoperta della biodiversità del Marchesato Crotonese” questo il titolo dell’iniziativa organizzata dal Circolo Legambiente Petilia in collaborazione con Legambiente Calabria e che si è svolta domenica 20 marzo.

L’iniziativa si inserisce nella Giornata Nazionale delle Ferrovie Non Dimenticate che quest’anno, dopo ben otto edizioni, cambia il suo nome aggiungendo un “Non” proprio perché obiettivo della Confederazione Mobilità Dolce (Co.Mo.Do.), promotrice dell’iniziativa, è quello di sostenere un turismo ferroviario contro la dismissione delle linee ferroviarie regionali.

Molte sono state le adesione alla giornata che ha interessato la tratta della Ferrovia dismessa delle Calabro-Lucane “Crotone – Petilia Policastro” e che deve la sua riuscita anche grazie alla collaborazione del Corpo Forestale dello Stato e in particolar modo degli uomini dell’U.T.B. di Catanzaro.

L’escursione, con partenza nei pressi dei ruderi della stazione “Cutro –Scandale”, ha interessato una parte dell’ultimo tratto, di circa 11 Km , rimasto sostanzialmente a fondo naturale fino alla stazione “Apriglianello –Papanice”. È stato percorso un tratto particolarmente ben adatto ad escursioni e ciclo-escursioni in cui si è potuto ammirare un paesaggio caratterizzato da variegati cromatismi e da una interessante avifauna costituita da aironi e folaghe.

Oltre alla bellezza paesaggistica l’escursione ha permesso di riscoprire importanti aspetti storici del Marchesato crotonese.

In occasione della nona Giornata delle Ferrovie Non Dimenticate e del mese della Mobilità Dolce, in Calabria diverse sono state le iniziative organizzate come quella promossa dall’Associazione Ferrovie in Calabria che nella giornata del 6 marzo ha permesso la partenza di un treno a vapore sulla tratta ferroviaria a scartamento ridotto Rogliano – Cosenza.

Pubblicato il23 marzo 2016