Rifiuti in Calabria: Un sistema impazzito: fuori controllo; una gestione inesistente.


Una situazione di estrema difficoltà ed imbarazzante che vede anche il recente rapporto Arpacal registrare percentuali di raccolta differenziata del 20%: siamo all’assurdo, quando solo al 31 dicembre 2012 la percentuale da raggiungere per legge era del 65% e quindi ben al disotto della percentuale minima stabilita come obiettivo.

 

 

 

 

 

Un sistema impazzito: fuori controllo; una gestione inesistente.

 

Pessimo il risultato raggiunto dalla Regione Calabria

in tema di rifiuti

 

Occorre responsabilità, determinazione e scelte efficaci

 

Una situazione di estrema difficoltà ed imbarazzante che vede anche il recente rapporto Arpacal registrare percentuali di raccolta differenziata del 20%: siamo all’assurdo, quando solo al 31 dicembre 2012 la percentuale da raggiungere per legge era del 65% e quindi ben al disotto della percentuale minima stabilita come obiettivo.
 
Impianti inadeguati e che come lo stesso Dipartimento Ambiente della Regione Calabria dichiara “non hanno la capacità per trattare la totalità dei rifiuti indifferenziati prodotti”.
 
Una corsa alle discariche non più giustificabile dopo quasi 20 anni di commissariamento e dopo una fase ordinaria che ha solo pensato a gestire l’emergenza e non ha offerto alternative valide al conferimento in discarica dei rifiuti tal quale, quelli non differenziati, e per cui l’Unione Europea ci considera fuori legge e ci espone a pesanti infrazioni comunitarie.

 

 

 

Leggi il comunicato stampa integrale in formato .pdf

Files

Pubblicato il17 febbraio 2014