Parco d'Aspromonte: basta lottizzazioni - sul Presidente una scelta condivisa e dal basso


Legambiente Calabria stigmatizza polemiche e scontri personalistici sul rinnovo delle cariche e dice no alle spartizioni partitiche. Per non svilire il significato profondo delle aree protette, servono criteri oggettivi, moralità e riconoscibilità dal territorio. Oggi più che mai alla luce della riforma in atto della 394, i Parchi possono rappresentare uno degli elementi di ripartenza del nostro paese, a condizione che recuperino la loro originaria "mission" e sappiano guardare avanti.

Scarica il comunicato in .pdf.

Files

Pubblicato il21 luglio 2012