SOS Goletta


Aiutaci a difendere il mare. Segnalaci scarichi, mare sporco, ecomostri e quant'altro deturpa il nostro mare.

In vista della campagna Goletta Verde, che come ogni anno monitora lo stato delle coste italiane, Legambiente lancia un appello ai cittadini: denunciate anomalie, situazioni sospette e criticità

SOS Goletta, basta una telefonata per salvare il mare dall’inquinamento

Nella terra dell’affare depurazione le segnalazioni diventano fondamentali

Il presidente Falcone: l’estate si avvicina, facciamo la nostra parte

Basta una telefonata o un sms per salvare i nostri mari e i nostri laghi. Una semplice chiamata a SOS Goletta per denunciare, da semplici cittadini, situazioni sospette, scandali piccoli e grandi che possono mettere a rischio la salute delle nostre coste. E compromettere ancora una volta la stagione estiva. A tutelare bagnanti e turisti ci penserà Goletta Verde, la campagna promossa da Legambiente che da anni monitora lo stato delle acque percorrendo da Nord a Sud la Penisola.

Segnalare per tempo criticità e anomalie può consentire di individuare con cura i luoghi dei prelievi dei campioni da analizzare, dando così una fotografia reale della situazione. Ecco perché Legambiente invita tutti a fare la propria parte e lancia un appello alla denuncia: se capita di individuare tubature che scaricano liquidi o sostanze sospette in mare o nei laghi, se ci si imbatte in tratti di mare o di lago dal colore e dall’odore sgradevoli, occorre contattare SOS Goletta. Ma cosa segnalare e come comunicare? Semplice: bisogna fornire una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico scrivendo a scientifico [at] legambiente [dot] it,  inviando un SMS o MMS al numero 346.007.4114, oppure chiamando lo 06.862681.

Uno strumento, quello di SOS Goletta, ancora più importante in una regione devastata dalle speculazioni e dalla mala amministrazione. Una regione dai mari violati e avvelenati dagli scarichi illegali delle case abusive, dalle acque reflue delle città e dei paesi, dagli allacci illeciti delle aziende e dagli sversamenti illegali gestiti dalla criminalità organizzata. Un mare violato e avvelenato anche e soprattutto dalla grande truffa della depurazione, la cui gestione è stata commissariata per un decennio, producendo grandi profitti e zero risultati.

“Per portare avanti il nostro impegno in difesa del mare e dei laghi dall’inquinamento - dichiara Francesco Falcone, presidente di Legambiente Calabria - abbiamo bisogno del contributo di tutti. Ogni volta che arriva l’estate, infatti, si ripropone lo stesso copione: mare marrone, miasmi insopportabili, fiumi trasformati in fogne a cielo aperto, il tutto a causa delle falle del sistema. Una questione che può essere risolta solo con l’impegno concreto delle istituzioni. Nel frattempo, ci sono due strade: quella delle lamentele sterili e quella della denuncia costruttiva. Noi, con SOS Goletta, scegliamo la seconda via”.

L’ufficio stampa

per info: 340.3974877 – legambientecal [dot] stampa [at] gmail [dot] com

Riferimenti per SOS Goletta:

mail: scientifico [at] legambiente [dot] it – numero per  SMS o MMS: 346.007.4114, tel. 06.862681.

mandare una breve descrizione della situazione, le coordinate e le indicazioni per individuare il punto e alcune foto descrittive.

Pubblicato il09 giugno 2012